Pizza al taglio ripiena con prosciutto cotto e maionese

Pizza al taglio ripiena con prosciutto cotto e maionese


Per una serata spensierata, magari per la gioia dei più piccoli, vi consiglio di fare questa pizza al taglio golosissima.

Come mi è venuta l'idea?

Semplicemente non mi è venuta, non ho inventato niente, ho solo ricordato quando in passato a scuola durante la ricreazione mangiavo questa pizza che compravo alla vicina rosticceria. Poi per la stesura l'ispirazione lo avuta dal maestro Bonci.

Pizza al taglio croccante con prosciutto tipo fast food

I ricordi ultimamente mi hanno fatto riemergere nella mente anche un'altra merenda scolastica, che alternavo a questa, ossia Pizza ripiena con prosciutto e mozzarella che ho fatto spesso di recente.

Ingredienti


450 g di farina tipo 0
315 g di acqua
15 g di sale
6 g di lievito di birra fresco
 
Per il ripieno
 
240 g di prosciutto cotto sgrassato 
maionese q.b.
olio di oliva q.b.

Se mi seguite, avrete notato che l'impasto è identico a quello che utilizzo per la pizza napoletana, solamente che qui uso più lievito di birra, e non faccio maturare in frigorifero per tutta la notte.

Questa è una pizza che si può pensare la mattina e mangiare la sera. 

Procediamo sempre come per le pizze senza impasto, quindi uniamo alla farina il lievito sbriciolato, aggiungiamo l'acqua poco per volta ed il sale alla fine. Impastiamo con un cucchiaio di legno, o utensile adatto, fin quando la farina avrà assorbito l'acqua ed il sale.

Avremo una sorta di impasto grumoso e leggermente appiccicaticcio.

Lasciatelo riposare dalle 2 alle 3 ore in una ciotola capiente e copritelo con una pellicola trasparente.

A questo punto bagnatevi le mani, che però non grondino acqua, e procedete con delle pieghe veloci in ciotola, tipo Slap and Fold per intenderci. Vedrete, che già dopo qualche movimento veloce, il panetto inizierà ad diventare liscio.

Lasciatelo riposare fino al pomeriggio, quindi altre 3 o 4 ore circa. Se non siete contenti della compattezza, eseguite altre pieghe, ma non credo sia necessario.
 
Ora si dovrà dividere l'impasto in 2 panetti, aiutandovi con della semola rimacinata. 
 
Calcolate che andranno formati almeno 3 ore prima dell'infornata d'estate, e qualcosa in più in inverno. E' comunque una tempistica orientativa. Ad esempio una volta ho fatto i panetti dopo le 17:00 ma ho infornato verso le 20:15, ed i panetti erano molto lievitati, forse troppo, ma gestibili.

L'importante è che alla stesura l'impasto non tenda a ritirarsi.
 
Stendo sul ripiano aiutandomi con della semola rimacinata il primo panetto, creando una pizza ovale. La metto in teglia, che fodero con carta forno e la stiro lateralmente con delicatezza. Se il panetto è ben lievitato si stenderà senza rompersi e senza problemi.
 
Ungo la superficie con olio di oliva, e stendo l'altro panetto. Lo adagio sull'altro e lo stiro delicatamente senza schiacciarlo, ungo anche questo in superficie.
 
Ho quindi 2 impasti sovrapposti, ma non sigillati tra di loro, senza alcun ripieno.

Forno al massimo, funzione statica e via con l'infornata. Se il forno vi arriva massimo a 250° o circa ci vorranno un 15 massimo 20 minuti di cottura. Verificate sempre la doratura, sia sotto che sopra.

Quando sarà bella croccante e cotta, uscite la teglia dal forno, togliete l'impasto superficiale ed adagiatelo momentaneamente su di una griglia sollevata per non farlo ammorbidire.

Farcite adesso la pizza. Io copro tutta la base con il prosciutto cotto, e spalmo la maionese coprendo il più possibile. Adesso non saprei dirvi il quantitativo preciso di maionese, ma un tubetto da 150 ml penso vada via tutto.
 
Se volete farla voi a casa la ricetta eccola qui: Salsa maionese in 5 minuti

Una volta completata la farcitura chiudete la pizza con la parte superficiale che è diventata il coperchio, infornate qualche minuto, giusto il tempo di scaldare il ripieno.

Pizza al taglio tipo fast food e rosticceria

Sfornate, e se gradite (IO GRADISCO!!) mettete un filo di olio d'oliva sulla pizza, e fatela riposare per 5 minuti su di una griglia. Rimarrà così croccante. 

Tagliate e servite...poi mi fate sapere se vi è piaciuta oppure no!!!

CONVERSATION

3 commenti:

  1. A scuola io non ricordo questa pizza ma deve essere buona... Complimenti

    RispondiElimina
  2. Ciao, probabilmente era una preparazione locale, infatti nemmeno io l'ho mai trovata in altri forni/rosticcerie. È una pizza sfiziosa.

    RispondiElimina

Back
to top