Pizzette alte e morbidissime per aperitivo

Pizzette da buffet o aperitivo, alte e morbidissime


Le pizzette da buffet o tipiche dell'aperitivo, sono fatte con un impasto totalmente differente da quello delle altre pizze, come la napoletana, o la pizza in teglia, oltre che avere una forma diversa.

Le pizzette come dice il nome sono più piccole rispetto alle altre, quindi meno 'impegnative', però più alte e soffici, adatte per un buffet, rinfresco o stuzzichini durante un aperitivo.

Apericena con le pizzette

Avendo un piatto in bamboo quadrato mandatoci da GMA Serigrafia con la quale stiamo collaborando ad una serie di ricette, ho pensato ad una soluzione culinaria sfiziosa.

Piatto in bamboo di GMA Serigrafia

Con queste dosi vengono circa 16 pizzette, poi se si vogliono più grandi logicamente va diviso diversamente. 

Ingredienti


250 g farina tipo  0
150 g di acqua
25 g di margarina 
25 g di zucchero
5 g di sale
5 g di lievito di birra fresco

Per la guarnizione

1 mozzarella fior di latte
2 uova sode
Auricchietto (formaggio dolce a pasta filata) q.b.
crescenza q.b.
prezzemolo q.b.
funghi champignon q.b.
passata di pomodoro q.b.
origano q.b.
olio di oliva q.b.

Preparazione dell'impasto


Per prima cosa sciogliete il lievito di birra fresco nell'acqua insieme allo zucchero. 
Sul ripiano da lavoro formate con la farina la classica montagna con un buco al centro dove andrete a versarci un poco alla volta l'acqua con il lievito e lo zucchero ormai disciolti.
Unite anche la margarina e amalgamate sempre fino ad incorporare gli ingredienti.
Infine aggiungere il sale ed impastate fino ad ottenere un impasto asciutto.

Se lavorate con una planetaria non ci saranno certo problemi, ma se impastate a mano non temete l'impasto leggermente idratato, poiché basterà eseguire delle pieghe con uno spolvero di farina ed il gioco è fatto.

Lievitazione


Per le tempistiche della lievitazione potrebbero esserci variazioni di tempo dovute alla temperatura dell'ambiente circostante.

Impasto lievitato

Il primo passo è quello di far lievitare il panetto per 2 ore a temperatura ambiente, in una ciotola coperta da pellicola trasparente e un asciugamani pulita e asciutta. L'impasto dovrebbe raddoppiare.

Successivamente potete suddividere l'impasto nelle parti che volete, e formate le palline classiche dandogli forza.

Io avendo un piatto di legno di Camilla Maison adatto anche agli aperitivi, ho deciso di suddividere l'impasto in 7 panetti: 3 medio grandi e 4 piccoli, che servirò nel piatto di bamboo appunto.

A questo punto mettete a lievitare i panetti fino al raddoppio in una teglia foderata di carta forno, unta con della margarina.

Io per facilitare l'operazione dispongo la teglia nella parte più alta del forno con la luce accesa.

Panetti dopo la lievitazione

In questo modo potrebbero volerci dalle 2 alle 4 ore circa. Di solito dopo 2 ore le palline saranno belle lievitate e si potrà dare la forma desiderata semplicemente pressando delicatamente con le dita la pasta.

Bucare eventuali bolle d'aria che potrebbero formarsi durante questa operazione.

Preparazione dei condimenti


Dopo aver formato le pizzette rimettetele nel forno con la luce accesa, e nel frattempo preparate i condimenti.

Io vi propongo i due gusti che faccio di solito: salsa di pomodoro, mozzarella, funghi, uovo sodo e origano; oppure crescenza, mozzarella, auricchietto e prezzemolo.

Non ho messo le dosi se non per la mozzarella e le uova, perché ognuno può liberamente decidere di usare le quantità che vuole.

Per la salsa di pomodoro, basterà farla cuocere veramente pochi minuti se si usa una passata pronta. Basterà solamente aggiungere in cottura olio di oliva, sale e un pizzico di bicarbonato per eliminare l'acidità.

Per i funghi champignon basterà tagliarli a fettine, e saltarli massimo 5 - 10 minuti in padella con dell'olio caldo e se si desidera, sfumare con del vino bianco.

La mozzarella andrebbe tagliata a fettine magari qualche ora prima per far perdere l'acqua in eccesso, oppure si potrà strizzare al momento.

Le uova sode io consiglio di non farle cuocere per più di 8 minuti, e di tagliare le fettine con un taglia uovo, che sarà più preciso.

Una volta terminate le preparazioni che serviranno per guarnire le pizzette allora potete procedere alla cottura.

Cottura delle pizzette


Prima di iniziare a cuocere le pizzette, dovete guarnirle parzialmente, quindi accendete il forno a 200° modalità statico, e nel frattempo cospargete le pizzette con la sola salsa di pomodoro o con la crescenza a pezzetti.

Pizzette condite parzialmente prima della cottura

Quando raggiungerà la temperatura, rimettete la teglia nel forno ed abbassate a 180° e tenetele per 8 minuti. In ogni caso controllate sia sotto che sopra il livello di cottura.

Finite di condire con la mozzarella tutte le pizzette, alcune con i funghi, le uova sode a fettine e l'origano; e dove previsto con l'auricchietto ed il prezzemolo tagliato finemente.

Infornate modalità grill ed aspettate lo scioglimento del fior di latte.

Pizzette condite dopo la cottura in forno

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top