Granita siciliana alla pesca senza gelatiera

Granita siciliana alla pesca senza gelatiera


Già una ricetta con la pesca l'ho fatta, quando ancora non avevo ben chiaro il discorso dei bilanciamenti tra zuccheri, acqua e polpa della frutta. 
 
Ricetta della granita alla pesca
 
Mi ero spinto fino al 20% di zuccheri totali, oggi invece mi mantengo in tutte le ricette sul 15 % circa.
 

Ingredienti

 
662 g di acqua
200 g di pesche sbucciate e private del nocciolo
138 g di zucchero
 
Se disponete di più o meno pesche, pesatele sbucciate, e calcolatevi massimo il 15% di zuccheri totali partendo dal presupposto che 100 g di pesche possono contenere naturalmente 5,8 g di zuccheri. Nel mio caso 5,8 x 2 = 11,6 g in 200 g di frutto.
 
Ai 150 g di zuccheri stabiliti in partenza (il 15% sulla massa di 1000 g) detraggo 11,6 per avere 138,4 g di saccarosio da mettere in ricetta. 

Se non vi sono chiari i passaggi scrivetelo pure nel box commenti sottostante.

Ma andiamo al procedimento.
 
Mettete in una pentola la pesca tagliata a pezzi grossolani, con lo zucchero e l'acqua, portate ad ebollizione, e tenete così fin quando la pesca non si sia ammorbidita.
 
Vi assicuro che non ci vorrà molto tempo.

Lasciate raffreddare e frullate tutto con un mixer ad immersione. La miscela ottenuta versatela in un contenitore e mettetelo in congelatore.

Tenetela così congelata, fino a 30 minuti prima di servirla. In questo lasso di tempo si ammorbidirà, quindi tagliatela con un coltello in tanti pezzi quadrati e rompete i cristalli con un mixer. 

Frullate a fino ad ottenere una consistenza cremosa. 

Vi elenco qui sotto tutte le altre ricette delle granite siciliane che ho fatto, rigorosamente senza gelatiera, e spero possano esservi utili:

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top