Mini cassata siciliana fatta in casa

Ricetta della mini cassata siciliana monoporzione


Vorrei proporvi una ricetta strepitosa, adattissima alle feste in generale: la cassata siciliana.
Attenzione: non quella grande, ma una monoporzione, non meno sostanziosa ed importante.

Ricetta della cassatina siciliana

Perché monoporzione?

La ricetta è rivolta a tutti coloro che non hanno tanti commensali a tavola, e che non vogliono impegnarsi con una cassata grande, non per ultimi quelli che non riescono a reperirla, nemmeno in pasticceria, e credetemi, fuori dalla Sicilia non è un dolce comune, specialmente nei piccoli centri.

Semplicemente potrebbe essere un'idea da prendere in considerazione per la sera di Capodanno o per il pranzo di Pasqua...adattissima a fine cena della Vigilia di Natale.
 
A Napoli per Natale molti sono combattuti tra Pastiera e Cassata.

Grazie alla sua sontuosità ed abbondanza la Cassata siciliana è la regina indiscussa delle feste in generale.

Vediamo cosa ci serve per preparare 4 mini cassate a casa.

Ingredienti


Per il Pan di Spagna

2 uova
60 g di zucchero
60 g di farina per dolci
estratto di vaniglia q.b.

Per la pasta reale

100 g di farina di mandorle
100 g di zucchero
20 g di acqua
estratto di vaniglia q.b.
colorante verde qualche goccia

Per la farcitura 

380 g di ricotta fresca di pecora (o la ricotta che riuscite a trovare)
190 g di zucchero
gocce di cioccolato fondente 
canditi misti (io non li uso)

Per la copertura

300 g circa di zucchero fondente
ciliegie sciroppate miste o canditi a vostra scelta

4 stampi per muffin, anche quelli in alluminio usa e getta

Crema di ricotta per cassata siciliana


Non ci sono dubbi che la ricotta indicata è quella di pecora, che deve essere fresca, ma ho provato anche quella di bufala e vi assicuro che è strepitosa.

Parlo sempre di prodotti presi o dal produttore, al massimo al mercato. 

Ognuno però usi la ricotta che trova.

Ho messo come dose 380 g, perché era il quantitativo di 1 ricotta che mi ha dato il caseificio, ma chiaramente andrà benissimo anche una ricotta che pesa meno, l'importante è usare la metà dello zucchero sul peso totale della ricotta scolata, quindi asciutta. 

Anche qui, potete zuccherare secondo i vostri gusti. Magari iniziate con meno zucchero, assaggiate e regolatevi.
 
Una volta comprata la ricotta fresca, mettetela in frigorifero a scolare in un colino, con una ciotola sotto per raccogliere il siero che cadrà. Copritela con una pellicola, in modo da non farla contaminare con odori del frigo. Deve stare almeno per un giorno così.
L'indomani quando la ricotta sarà asciutta si potrà unire allo zucchero, alle gocce di cioccolato, ed ai canditi se vi piacciono, con l'aiuto di una spatola.

Amalgamate fino ad ottenere una crema compatta e soda, che andrà tenuta in frigorifero, fino al suo impiego.

Se vi piacciono i canditi metteteli pure, io non sempre li uso, ma li tengo solo per la guarnizione.
 

Pan di Spagna per cassata 


Battete le uova con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere una crema. Aggiungete la farina e proseguire fino alla completa unione degli ingredienti.
Versare in un teglia foderata con carta forno e cuocete tutto a 180° fino a doratura.
 
Di solito non ci vuole molto, ma in ogni caso fate la prova stecchino per verificare che il Pan di Spagna sia asciutto internamente. 

Lasciatelo raffreddare completamente.

Poi formare 4 cerchi del diametro della base maggiore, e 4 cerchi del diametro della base minore dello stampino.

Se vi sembra troppo spesso il Pan di Spagna, allora tagliatelo trasversalmente.

Pasta reale per cassata

 
Mettere lo zucchero, l'estratto di vaniglia e l'acqua in una casseruola ed aspettare che il tutto arrivi a bollore. 
 
Aggiungere così la farina di mandorle ed amalgamare fino a quando il composto non si staccherà dalle pareti della casseruola.

Trasferire tutto sul ripiano da lavoro ed impastare con del colorante verde. Formare un salsicciotto compatto, che andrà fatto riposare avvolto in un foglio di carta forno almeno fino al raffreddamento

Una volta raffreddato stendete la pasta reale con un mattarello tra 2 fogli di carta forno. Formare tanti rettangoli alti quanto lo stampino

Nel frattempo foderate gli stampini con pellicola trasparente, e modellate i rettangoli di pasta intorno a tutte la circonferenza di questi ultimi eliminandone gli eccessi. Se resta qualche parte vuota, niente panico, potete attaccare tranquillamente altri pezzi di pasta con la pressione delle dita.
 
Tappate il fondo con il dischetto di Pan di Spagna, pressandolo per bene.


Ricetta della cassatina fatta in casa

Riempire quasi fino all'orlo con la ricotta e chiudere con l'altro tappo di Pan di Spagna. Avvolgere con la pellicola e fare compattare in frigorifero. Se volete velocizzare mettete tutto il congelatore per 60 minuti.

Glassatura cassatina siciliana

Questa è sicuramente la parte più difficile per me. 

Se trovate dello zucchero fondente pronto, ben venga usatelo pure, altrimenti dovrete farlo da voi. Come ho già scritto nella ricetta della Pasta reale, per la glassatura ho seguito i consigli su Youtube di Simone Esposito pasticciere e di Antonietta Polcaro.

Potete anche optare per una glassa all'acqua con lo zucchero a velo, ma fate delle prove prima di passare all'azione.

Togliete le cassate dal frigo, capovolgetele su dei piattini da portata, ed una volta pronta la vostra glassa, stendetela delicatamente sulla superficie delle cassatine.

Attenzione a non creare uno strato troppo spesso di zucchero perché sarà duro da mangiare.

Guarnite con i canditi subito, prima che asciughi la glassa, così li fisserete sulla testa del dolce. Avendo poco spazio basta una ciliegia intera ed uno spicchio sempre di ciliegia o di un candito a piacere, magari di colore arancio o verde.

Ricetta delle monoporzioni di cassata siciliana

Provate a portare in tavola questo dolce speciale durante una ricorrenza o una festività, o introducetelo in una tradizione privata, esclusiva. Vi garantisco che il successo sarà garantito!

Io ho utilizzato in due ricette diversi stampini. 

Nella foto iniziale le cassatine le ho fatte con stampi usa e getta in alluminio, mentre la cassatina qui sopra l'ho fatto con stampi per muffin.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top