Spaghetti risottati con broccoletti e salsiccia

Spaghetti risottati con broccoletti e salsiccia

Da sempre mi sono piaciuti i broccoletti rigorosamente soffritti in padella abbinati con la salsiccia, quindi ho voluto riprendere questo sapore ed adattarlo con successo ad un primo piatto.


Ingredienti


900 g di acqua
100 g di salsiccia fresca
80 g di cime di broccoletto
foglie e gambi di broccoletto q.b.
sale q.b. 
vino bianco q.b.
peperoncino q.b.
parmigiano grattugiato facoltativo

240 g di spaghetti (4 persone) 

Brodo veloce di broccoletti


Per prima cosa mettiamo a freddo, in una casseruola l'acqua con una manciata di foglie di broccoletto, quelle che magari sono grosse e non andremo ad utilizzare. Appena l'acqua inizierà a bollire aggiungiamo 2 pizzichi di sale e facciamo bollire a fuoco lento.
Il brodo ci servirà per cuocere gli spaghetti, quindi dovremo tenerlo sempre in cottura durante tutta la preparazione.

Soffritto di broccoletti e salsiccia


Da parte bisognerà tagliare la salsiccia fresca a coltello eliminando il budello. Cercare di ricavare dei pezzi più piccoli possibili.

Nel frattempo in una padella andranno soffritti con del peperoncino a piacere le cime dei broccoletti precedentemente pulite ed il più possibile asciutte.
Quando inizieranno a diventare morbide aggiungere la salsiccia a pezzetti ed amalgamare il tutto.

Sfumare con del vino bianco e proseguire la cottura della salsiccia.
Più piccoli saranno i pezzi e più velocemente cuocerà.

I pezzi più grossi di carne potete tagliarli anche dopo la prima fase di cottura.


A questo punto avremo il soffritto di broccoletti e salsiccia, con il proprio fondo di cottura.

Cottura degli spaghetti


A questo punto in una padella ampia ci versate un po' del brodo che sta bollendo a parte, stando attenti a non includere i componenti vegetali.

Appena inizierà a bollire bene anche in padella buttarci gli spaghetti dentro, che dovranno essere coperti il più possibile. In questo modo la pasta inizierà la cottura.

L'unica difficoltà si incontrerà nella fase di ammorbidimento iniziale degli spaghetti che dovrete piegare lentamente.


Nel frattempo a piacere si possono inserire nella padella con la pasta la metà delle cime dei broccoletti soffritte e pochissimi pezzi di salsiccia, così da aromatizzare l'acqua.

Quando inizierà ad evaporare l'acqua tenete cura di aggiungere il brodo poco per volta.

Così come per il risotto tenere sempre a bada di non eccedere con i liquidi, per evitare di arrivare a cottura ultimata con troppa acqua o brodo.

Di solito con questo metodo i tempi di cottura della pasta aumentano, però cuocendo così rilascerà amidi che contribuiranno alla cremosità finale.

Quando la pasta sarà quasi pronta, versarci dentro tutto il soffritto con il suo fondo di cottura, e mantecare. Noterete che tutti gli ingredienti inizieranno a legare tra loro in modo meraviglioso. L'acqua di cottura in eccesso evaporerà ed avrete uno spaghetto bello e buono!

Se avessi scolato la pasta dopo la bollitura tradizionale non avrei ottenuto lo stesso risultato. Il soffritto non avrebbe legato con gli spaghetti scolati e resi così troppo asciutti.

Se volete potete aggiungere del parmigiano grattugiato, per maggiore cremosità, ma non esagerate.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top