Pizza al taglio con impasto diretto lievitazione breve

Ricetta della pizza in teglia con impasto diretto

Per me questo è l'impasto più semplice, non molto idratato (al 75%) che non necessita di lunghissima maturazione. Calcolate però che più matura l'impasto e meglio è, però non sempre abbiamo tempo a disposizione per lavorare a queste ricette.

Non è un impasto dell'ultimo minuto, e per scelta mia personale non faccio ricette rapide, che impongono tanto lievito per accelerare il processo di lievitazione.

Con 8 massimo 12 ore riusciamo ad ottenere un impasto decente, che potete gestire anche se siete spesso fuori durante la giornata.

Pizza al taglio 8 ore di lievitazione

Si impasta pochissimo tutto la mattina e la sera si può stendere e cuocere.

Ingredienti


400 g di farina 
300 g di acqua
12 g di olio di oliva
12 g di sale
1 cucchiaino di lievito di birra secco 
3 g di zucchero
 

Impasto, lievitazione e stesura della pizza al taglio

 
Sciogliete il lievito nell'acqua insieme allo zucchero, poi unite il tutto alla farina.

Io amalgamo il tutto in una ciotola di vetro con una lecca pentola, poi quando l'impasto inizia a compattarsi, unisco il sale e l'olio di oliva.

Qui potete decidere se lasciare tutto così senza impastare molto, oppure fare qualche piega per dare forza.

Se avete tempo vi consiglio di fare riposare l'impasto ottenuto che si presenta appiccicoso e privo di maglia glutinica dai 30 ai 60 minuti.

Eseguite 3 giri di pieghe intervallati gli uni dagli altri 30 minuti.

Io faccio le pieghe in ciotola così: 





Oppure se non avete tempo le pieghe potete farle anche un paio di ore prima della stesura, quindi potete lasciare tutto così, coprire la ciotola con una pellicola alimentare ed un canovaccio.

A questo punto uscite, e sbrigate tutte le vostre commissione e lasciate lievitare per 8 massimo 12 ore.

Un paio di ore prima di infornare potete fare delle pieghe con le mani bagnate direttamente in ciotola, se non le avete già fatte, o su di un ripiano alimentare liscio. Se optate per un ripiano di legno, allora conviene inumidirlo e ricoprirlo con pellicola trasparente ed usarlo per le pieghe. Sono piccole precauzioni per non far appiccicare l'impasto.
 
Fate lievitare per almeno un'altra ora, poi adagiare l'impasto in una teglia foderata con carta forno, preventivamente oleata, stendere con i polpastrelli e lasciare riposare per altri 60 minuti in forno con la luce accesa.
 
Se le pieghe le avevate già fatte allora potete mettere tutto in teglia.

Impasto lievitato dalle 8 alle 12 ore


Dopo un'oretta con le mani bagnate provate a stendere l'impasto con i polpastrelli, e fate lievitare un'ora.

Questi step di riposo dopo la stesura servono a far lievitare meglio e a far rilassare l'impasto, che nel caso fosse teso si andrebbe a stendere meglio prima dell'infornata. 

Potrebbe capitare che al primo tentativo di stesura non riuscirete a distribuire bene l'impasto su tutta la teglia. Niente paura!! Necessita solo di un riposo maggiore che permetterà di stendere meglio il tutto successivamente.
 
Anche se riuscirete a stendere tutto per bene, un'altra ora di maturazione non gli farà male, anzi.
 
Io condisco con del pomodoro pelato frullato, o schiacciato a mano condito a parte con un pizzico di sale ed un filo di olio di oliva, che distribuisco sulla pizza poco prima di infornare.
 

Cottura della pizza in teglia

 
Io inforno la pizza condita con solo pomodoro funzione statica sopra e sotto a 200°.
Di solito dopo 10 / 15 minuti la pizza è cotta, quindi aggiungo mozzarella preventivamente strizzata, inforno ad attendo lo scioglimento. Alla fine distribuisco basilico e lascio riposare prima di tagliare 5 minuti.

Condimento pizza in teglia


 Se avete una graticola inox poggiateci sopra la pizza in  modo da farla asciugare anche sotto.

Pizza in teglia lievitata 8 / 12 ore


 Per i condimenti voi potete sbizzarrirvi come volete, io con la margherita vado sul sicuro. 

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top