Spaghetti alla carbonara

Ricetta della pasta alla carbonara

 
Ricetta tipica laziale, famosissima in tutta Italia e come tante ricette della tradizione importata in tutto mondo.

Purtroppo parecchie volte questa ricetta viene rivisitata a mio avviso in malo modo. Ognuno è libero di usare tutti gli ingredienti che vuole, ma se andiamo a modificare una vecchia ricetta che ha un minimo di linee guida allora chiamiamola in altro modo!!


Ricetta tradizionale della carbonara

Detto questo vi propongo la mia carbonara, senza aggiunta di ingredienti strani.

Ingredienti

Dosi per 2 persone

120 g / 160 g di spaghetti o il quantitativo a cui siete abituati
70 g di guanciale
60 g di pecorino romano dop
2 tuorli d'uovo
pepe q.b.
sale q.b.

Preparare il guanciale per la carbonara

 
Il guanciale va preparato come per I bucatini all'Amatriciana quindi va fatto rosolare senza aggiunta di grassi, magari lasciando inizialmente il pezzo di cotenna, se è presente nella fetta di guanciale, giusto per favorire più fuoriuscita di più liquido.   

Guanciale tagliato per la carbonara

Mi raccomando, tagliate i pezzi in striscioline regolari che dovranno essere croccanti. Alla fine mettete da parte il guanciale rosolato, e tenete il grasso ottenuto nella padella che utilizzeremo per la pasta.

Preparare l'uovo per la carbonara


Io uso 1 tuorlo e 30 g di pecorino romano dop a persona, aggiungo pepe macinato al momento senza esagerare perché di solito molto pepe è presente nella parte della concia del guanciale, che non tolgo.

Uovo e pecorino romano dop per l'originale carbonara

Mischiate tuorlo e pecorino in una ciotola fino ad ottenere un impasto molto morbido quasi cremoso, quindi ne solido e ne liquido che metterete da parte.

Cottura degli spaghetti alla carbonara con mantecatura 

 
Buttate la pasta nell'acqua bollente salata leggermente e a metà cottura accendete il fuoco sotto la padella dove c'è il grasso del guanciale. Appena inizierà a sfrigolare inserite almeno 6 mestolate di acqua di cottura e lasciate cuocere. 

Trasferite quindi gli spaghetti ancora al dente in padella e fate risottare in modo da formare una sorta di cremosità. Se ritenete opportuno, aggiungete con parsimonia altra acqua di cottura e alla consistenza desiderata, spegnete la fiamma e girate spesso gli spaghetti in modo da abbassarne la temperatura.

A fuoco spento aggiungete dopo una decina di secondi la crema di uovo e pecorino romano, il guanciale e mantecate energicamente.

Ricetta tradizionale della carbonara

Se necessita aggiungete acqua di cottura, ma con prudenza perché potremmo ritrovarci uno spaghetto con troppo liquido, e lo sbalzo termico potrebbe cuocere troppo l'uovo.
 
L'importante è mantecare come se non ci fosse un domani.

Naturalmente o fatto anche altri primi della tradizione romana, quindi se vi piacciono leggete le seguenti ricette:





CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top