Braciole ripiene al sugo

Braciole ripiene al sugo


Braciole al sugo ripiene con pinoli, prezzemolo e parmigiano

Ricetta tipicamente meridionale, poi se sto sbagliando, qualcuno commenti pure sotto nel box dei commenti, spesso realizzata per il pranzo domenicale.

Con il ragù di braciole ci andremo a condire delle bellissime tagliatelle al dente, e la carne servirà per il secondo piatto.

Ingredienti


Fettine della noce di vitello (1 per commensale o secondo le abitudini)
sale q.b.
pinoli q.b.
prezzemolo tritato q.b.
parmigiano grattugiato q.b.
cipolla per soffritto q.b.
vino rosso q.b.
salsa di pomodoro q.b.

Ognuno poi metta all'interno un po quello che vuole, magari c'è chi mette uvetta, pepe, uova sode a pezzetti, provolone, prosciutto, ma i condimenti più corposi li uso per il polpettone ripieno, qui mi mantengo più leggero.

L'obbiettivo è quello di avere un sugo bello cotto e denso, pieno del gusto di carne, che rilascerà lentamente i suoi sapori e cuocerà fino a diventare tenerissima.

Io per gli involtini uso la noce di vitello, che è un pezzo molto pregiato e magro, ideale per questo uso. Essendo un pezzo magro, se cuoce per diversi minuti tende ad asciugarsi e a diventare stopposo, ma nella salsa se lo andiamo a stracuocere si taglierà anche solo con la forchetta.

Potete anche saltare la parte dove si batte la carne, proprio perché dobbiamo cuocere parecchio il pezzo.

Vado semplicemente ad adagiare sulla superficie della fettina di carne pinoli, prezzemolo, un pizzico di sale e parmigiano grattugiano. Avvolgo e metto in casseruola a rosolare con mezza cipolla.

Noce di vitello ripiena per involtini

Se volete essere certi che non si apriranno gli involtini, chiudeteli con degli stuzzicadenti.

Quando saranno ben rosolati da tutti i lati sfumo con del vino rosso, e aggiungo la salsa di pomodoro, fino a coprire quasi tutta la carne.

Braciole di vitello in cottura. Devono ''peppiare''

Appena inizia il bollore, abbasso la fiamma al minimo e faccio andare per almeno 1 ora e 30, e di tanto in tanto giro le braciole.

La cottura sarà ultimata quando gli involtini si taglieranno anche solo con la forchetta, o risulteranno morbidi se punzecchiati con una forchettina.

Non ho mai superato le 2 ore di cottura, quindi vi assicuro che dopo 1 ora e 30, massimo 1 ora e 50 la carne sarà morbidissima.

Se si usano salse di pomodoro fatte in casa, quindi che tendono ad essere più liquide, dovete cuocere fino ad ottenere il sugo ristretto e denso. 

Il sugo così ottenuto deve essere utilizzato per condire la pasta sempre lo stesso giorno.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top