Involtini al pistacchio fatti in casa

Involtini al pistacchio di carne di bovino 


Ecco ancora un'idea della Personal Chef Luisa Sorrentino, che riserva sempre un'attenzione anche agli intolleranti al glutine.
 
Rispetto alla ricetta originale di Luisa non ho usato carne di vitello, bensì di bovino adulto, ed ho cotto gli involtini in forno, mentre lei li cuoce in padella.

Involtini di bovino ripieni al pistacchio

Io da sempre cuocio gli involtini nel forno di casa e mi sono sempre trovato benissimo.

Ingredienti


Per 6 / 7 involtini
 
Carne per carpaccio di vitello o bovino
150 g di Certosa
30 g di farina di pistacchio (o granella tritata)
20 g di granella di pistacchio
prosciutto cotto q.b. 
pistacchi interi q.b.
sale q.b.
pepe macinato q.b.
olio di oliva q.b.

Per la carne, o vi fate consigliare dal vostro macellaio, un pezzo magro adatto per gli involtini, oppure si trovano già delle fette pronte e confezionate presso il banco carni del supermercato chiamate Carpaccio di bovino.

Le fette devono essere molto sottili e di primissima scelta.

Prima di tutto mescolate in una ciotola la Crescenza con la granella di pistacchio. Io ho utilizzato solo 20 g, ma se avete disponibilità allora andate anche oltre ed usate più pistacchio. 

Verrà fuori una bella crema.
 
Procedete adagiando le fettine di carne su di un ripiano, salate e pepate leggermente la superficie senza esagerare.

Stendete sulla carne la fetta di prosciutto, con la quale io copro quasi tutta la superficie.

Poi nella parte superiore della fetta metto 1 cucchiaio di crema alla crescenza con pistacchio. Se potete anche un paio di pistacchi interi.

A questo punto arrotolate la carne facendo inizialmente solo un giro a coprire la crescenza, poi fate dei risvolti laterali lungo tutta la fetta in modo da chiudere l'involtino lateralmente, e proseguite arrotolando il tutto.

Se non avete capito, esistono tanti video su Youtube che mostrano come chiudere un involtino.

Una volta che avete chiuso tutti gli involtini preparatevi la panatura esterna, con della farina al pistacchio, oppure usate della granella di pistacchio tritata al mixer finemente. 
 
Quando tritate fate sempre intervalli, perché le lame lavorando possono scaldare il pistacchio, e questo favorirebbe l'estrazione degli oli presenti nel frutto. In questo caso, visto che non stiamo facendo il pesto di pistacchio, serve una farina più asciutta possibile.

Quindi piccoli impulsi in modo da tritare e basta. Io con 30 g di granella sono riuscito ad impanare 4 involtini, quindi regolatevi voi su quanta farina o granella usare. Penso che con 60 grammi di farina dovreste impanare 6 / 7 involtini per bene.

Aiutatevi con dell'olio di oliva, nel quale immergerete tutti gli involtini, che andranno poi immersi nella granella tritata.

Involtini al pistacchio e crescenza
 
Adagiate gli involtini in una teglia foderata con carta forno, versateci sopra un filo di olio d'oliva ed infornate a forno caldo, funzione statica a 180° / 200° per circa 15 minuti, girandoli a metà cottura.

Se dovesse cadere un poco di farina di pistacchio non preoccupatevi perché la potete recuperare a fine cottura e cospargere nuovamente sulle zone rimaste senza.
 
Involtino di carne ripieno al pistacchio
 
Che dire, se non un grazie a Luisa Sorrentino che ci regala le sue ricette!!!!

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top