Mostaccioli ripieni all'amarena

Ricetta dei bottoni o mostaccioli ripieni all'amarena

 
Mostaccioli ripieni all'amarena sciroppata
 
I mostaccioli fanno parte delle ricette tipiche natalizie della tradizione campana.
 
Esistono quelli più grandi romboidali che profumano di pisto napoletano, un mix di spezie dal sentore natalizio, e questi più piccolini che si fanno ripieni.
 
Già ho sperimentato la ricetta con ripieno alla mela cotogna che trovate a questo link Mostaccioli napoletani ripieni

Se volete provare quelli all'amarena, allora proseguite con la lettura. Più che dosi, vi do le proporzioni che ho utilizzato.
 

Ingredienti

1 parte di amarene sciroppate
1 parte di Pan di Spagna
20% di mandorle tritate e tostate (sul peso totale di amarene e Pan di Spagna)
5% di cacao amaro (sul peso totale di amarene e Pan di Spagna)
cannella q.b.
noce moscata q.b.
liquore all'amarena q.b. 

 
Il Pan di Spagna l'ho fatto io piccolino, usando 2 uova, 60 g di zucchero, 60 g di farina per dolci ed estratto di vaniglia q.b.

Partite sempre dal peso delle amarene denocciolate ed unite lo stesso quantitativo di peso di Pan di Spagna, aromatizzate con cannella e noce moscata a piacere, ma vi consiglio di centellinare le spezie.

Amalgamate tutto con forza, unite il 5% di cacao amaro ed il 20% di mandorle.

Esempio proprio pratico
 
100 g di amarene + 100 g di Pan di Spagna + 40 g di mandorle tostate e tritate + 10 g di cacao amaro
 
Aggiungete poco liquore di amarena ed amalgamatelo all'impasto. Ottenuto un panetto omogeneo, assaggiatelo per avere un'idea sulla consistenza e sul sapore, così potrete apportare modifiche che ritenete opportune.

Formate dei salamini delle spessore finito del mostacciolo, ed eseguite tanti tagli obliqui a distanza regolare, così da formare già il biscotto, oppure date la forma con stampini se li avete.

Ci si può sbizzarrire come si vuole alla fine.

Per dare più stabilità al mostacciolo va cotto per 5 minuti a 200° forno statico.

Una volta freddi si possono glassare con cioccolato fondente, oppure bianco, se preferite al latte. 
 
Il bello di farsi le cose in casa e quello di decidere in autonomia, secondo i gusti senza porsi limiti particolari.
 
Non ho mai provato con il naspro, ma non credo sia indicato, magari è più adatto per glassare la pasta reale o la cassata.

Una volta sciolto il cioccolato a fuoco lento, versate ogni singolo mostacciolo a testa in giù, poi con una forchetta lo girate e lo adagiate su di una griglia con carta forno sottostante, che servirà a recuperare la cioccolata che in eccesso sarà colata.

Dopo 10 minuti circa con una spatola o un coltello prendete i mostaccioli e trasferiteli su carta forno così si asciugheranno. In casa l'asciugatura sarà lenta, quindi non abbiate premura. 
 
Se volete farli assaggiare a qualcuno o dovete portarli da qualche parte vi consiglio di preparare i mostaccioli almeno 2 giorni prima così avranno il tempo di asciugarsi in superficie.

Mostaccioli napoletani ripieni
 
Al massimo potete aiutarvi con il frigorifero, ma usate questo metodo proprio se siete alle strette.

Se volete fare i mostaccioli tradizionali leggete: Ricetta mustaccioli napoletani

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top